ilcastelloerrante

Tracce di scrittura per prof a corto di idee!

Lettere per tutte le occasioni 18/01/2011

Di seguito una piacevole attività per prendere confidenza con il genere testuale della lettera e per giocare un po’ con i registri linguistici.
Innanzitutto rileggiamo il famosissimo incipit di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carrol:

Alice cominciava a sentirsi assai stanca di sedere sul poggetto accanto a sua sorella, senza far niente: aveva una o due volte data un’occhiata al libro che la sorella stava leggendo, ma non v’erano né dialoghi né figure, – e a che serve un libro, pensò Alice, – senza dialoghi né figure? E si domandava alla meglio, (perché la canicola l’aveva mezza assonnata e istupidita), se per il piacere di fare una ghirlanda di margherite mettesse conto di levarsi a raccogliere i fiori, quand’ecco un coniglio bianco dagli occhi rosei passarle accanto, quasi sfiorandola. Non c’era troppo da meravigliarsene, né Alice pensò che fosse troppo strano sentir parlare il Coniglio, il quale diceva fra se: «Oimè! Oimè! Ho fatto tardi!» (quando in seguito ella se ne ricordò, s’accorse che avrebbe dovuto meravigliarsene, ma allora le sembrò una cosa naturalissima): ma quando il Coniglio trasse un orologio dal taschino della sottoveste e lo consultò, e si mise a scappare, Alice saltò in piedi pensando di non aver mai visto un coniglio con la sottoveste e il taschino, né con un orologio da cavar fuori, e, ardente di curiosità, traversò il campo correndogli appresso e arrivò appena in tempo per vederlo entrare in una spaziosa conigliera sotto la siepe. Un istante dopo, Alice scivolava giù correndogli appresso, senza pensare a come avrebbe fatto poi per uscirne. La buca della conigliera filava dritta come una galleria, e poi si sprofondava così improvvisamente che Alice non ebbe un solo istante l’idea di fermarsi: si sentì cader giù rotoloni in una specie di precipizio che rassomigliava a un pozzo profondissimo.

Adesso trasformiamolo nei seguenti modi:

  1. Fai finta di essere Alice e riscrivi il brano sotto forma di lettera in cui racconti ad una tua amica l’avventura che ti è capitata. [Registro informale; tono basso-colloquiale]
  2. Sei ancora Alice e devi scrivere un’altra lettera, ma questa indirizzata alla tua professoressa di lettere alla quale devi giustificare i motivi dell’assenza del giorno precedente [Registro formale; tono alto, uso del lei]
  3. Sei il Bianconiglio, e devi scrivere alla regina di Cuori giustificando il tuo ritardo alla cerimonia a causa di una stupida bambina di nome Alice [Registro solenne; tono alto e aulico. Attenzione alla scelta delle parole perché la Regina ha il vizio di tagliare le teste...]
  4. Alla Gazzetta delle Meraviglie è appena arrivata una lettera anonima, nella quale un informatore segreto rivela la presenza di una pericolosa infiltrata di nome Alice…
 

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.